Alla vita

Son qua. Ti aspetto in piedi.
Conosco ormai il tuo gioco…
Mi concedi gocce miracolose
lasciando che il mio animo
pervaso d’amore
liberi in volo lo spirito mio…
E’ allora,
al limite del mio volo,
che mi colpisci nel fianco,
mi ferisci, mi costringi a planare
mi atterri.
Ma son qua e resto qua…
Se questo che dev’esser..questo sia!
Sarò forte, vedrai…
Custodirò come una madre nel grembo
le gioie che mi saranno concesse
e al solo pensiero di esse
il dolce sapore riaffiorirà sulle mie labbra
mischiato a lacrime e dolore
donandomi la certezza
che ancora ce ne saranno per me…
e più forte di prima,
mi rialzerò e ancora aspetterò.

Viaggio dentro te

Cammino in punta di piedi
per non invadere, per non lasciare impronte..
mi addentro lentamente, guardandomi intorno…
D’improvviso un profumo mi rapisce…
è fresco, fragrante…ha l’aroma della giovinezza…
mi inebria dolcemente…
resto un istante stordita, socchiudo gli occhi,
poi prendo a inseguirlo.
Affretto il passo,
pulsa incalzante il desiderio di guardare oltre…
il battito del cuore, ormai alla gola,
attanaglia il petto e le tempie…
sto per correre
ma di colpo mi fermo…si apre lo spettacolo…
un incontaminato candore
contornato da ineguagliabili sfumature
d’una straordinaria armonia…
d’una indicibile bellezza.
Ormai sospendo il fiato,
resto immobile, estasiata
inorgoglita dalla generosa offerta…
colmo gli occhi…il cuore…
e sorrido.