.Di sogni fatti carne.

Come fossero aghi i tuoi sguardi
a pungolare la pelle bianca
e come tiepida lava le tue parole
ad ingannare i pudici rossori
Scie di scirocco
le tue dita lungo i morbidi fianchi
e cascate di brividi
i tuoi respiri sulla nuca scoperta

Come sogno fatto carne
appari negli occhi socchiusi di mattina presto
e ti ritrovo qui
malizioso complice nella mia vagheggiante visione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *